Parete Attrezzata

Disegnare una parete attrezzata

Abitate in un bilocale e volete ottimizzare gli spazi? Vivete in una casa spaziosa ma amate particolarmente l’ordine e la praticità? Pareti attrezzate, soluzioni comode e adatte a ogni tipo di spazio, belle da vedere, facili da gestire. I nostri suggerimenti vi aiuteranno a tenere in ordine e a portata di mano tutti gli oggetti che fanno parte del vostro quotidiano: dalla televisione ai libri, dai cd al computer, soluzioni d’arredo personalizzate, semplici ma efficaci. Cosa occorre Una volta individuata la parete sulla quale vogliamo posizionare la struttura, decidiamo la misura d’ingombro e mettiamoci all’opera. Scegliamo con quale legno o altro materiale costruire la nostra parete attrezzata e in quanti settori vogliamo dividere lo spazio a disposizione. Disegniamo su carta uno schema del progetto che abbiamo intenzione di realizzare, riportandovi le misure che abbiamo intenzione di riprodurre poi nella realtà. Terminato il disegno non resta che realizzarlo. E qui entra in gioco la nostra esperienza con la realizzazione reale della vostra parete attrezzata. Porta da noi la tua idea noi la realizziamo.

Letti a scomparsa

L’industria del mobile deve affrontare in misura sempre maggiore il problema dello sfruttamento razionale degli spazi abitativi ridotti. Si tratta anzitutto di ricavare volumi utili in spazi abitualmente non sfruttati dal mobile tradizionali. Per aumentare la capienza senza ridurrelo spazio libero, sono state studiate nel tempo soluzioni che per lo più (come divani letto e le reti pieghevoli) sono valide per far fronte alle emergenze, ma che non corrispondono alle esigenze dell’uso quotidiano, perché in genere scomode e poco pratiche. Di fronte a queste problematiche, ossia riflettendo più sulla qualità del vivere quotidiano che sulle emergenze, è stato progettato il mobile letto con le seguenti caratteristiche: sicurezza e affidabilità, semplicità d’uso, comodità, modularità, estetica, risparmio di spazio.Il concetto di far vivere bene e comodamente le persone anche in piccoli ambienti. Il letto girevole è dotato di un semplice, intuitivo e sicuro sistema tramite il quale è possibile ruotare il mobile senza spostare alcun oggetto e utilizzare dall’altro lato un letto già pronto per l’uso completo di lenzuola e coperte. Estremamente pratico e funzionale, moltiplica lo spazio abitativo. Letto a scomparsa Leggi tutto…

letto a scomparsa

Novità arredamento 2019

Ritorni eccellenti: alla riscoperta del living Tra gli spazi che richiamano maggior interesse torna lui: il living, la parte della casa dedicata alla maggior parte delle attività quotidiane di tutta famiglia. Eccolo quindi rifarsi fulcro delle novità più interessanti, tra riedizioni eccellenti e nuove proposte. La cosiddetta “zona giorno” si interpreta come meglio si crede e si snoda dalla cucina al salotto, sia in modalità “open” – la cui flessibilità piace sempre quando si tratta di far fronte al diminuire dei metri quadri a disposizione – sia con angoli più definiti, ma comunque comunicanti e con una certa continuità.Via libera dunque agli spazi unici così come a quelli più strutturati, magari con pareti divisorie in vetro capaci di fondere gli ambienti nonostante la loro razionalizzazione. L’importante è avere a disposizione un angolo sufficientemente ampio da dedicare all’hospitality e poi “lui”: il corner salotto più classico, che vuole il grande ritorno del trittico divano-tappeto-tavolino come cuore pulsante del living, da reinterpretare rigorosamente in chiave 2.0 o da giocare su pezzi retrò. Libreria mon amour Il mobile dell’anno? La libreria, senza ombra di dubbio l’interprete perfetta dell’idea di divisione degli spazi in modo flessibile. Non più quindi solo ed Leggi tutto…

Cromopsicologia: i colori raccontano e influenzano il nostro umore

Sei ti senti giù indossa un capo arancione; se hai bisogno di serenità dipingi di blu chiaro la camera da letto I colori che indossiamo o dei quali dipingiamo i muri della nostra casa possono raccontare molto di noi stessi, del nostro umore e di come ci sentiamo. Ma se li usiamo con qualche accortezza, possiamo sfruttare la loro energia per sentirci meglio e per migliorare il nostro umore. In parte lo facciamo in modo istintivo: sappiamo bene il rosso è un colore non ideale per le pareti della nostra camera da letto mentre, quando ci sentiamo giù di corda, lo indossiamo volentieri, proprio per darci la carica. Ecco allora qualche accorgimento suggerito dalla cromopsicologia, la scienza che studia l’influsso dei colori sulla nostra psiche. CHE COS’È LA CROMOPSICOLOGIA – Come dice il suo stesso nome, si tratta di una disciplina che studia la reazione del comportamento umano in presenza dei colori e alle loro combinazioni. Come anche la cromoterapia, che si propone addirittura di utilizzare i colori come sistema di cura nel caso di alcuni disturbi, si tratta di una pseudo-scienza, perché le sue pratiche non hanno trovato conferma Leggi tutto…

Cromopsicologia
cameretta sicura

Cameretta sana e sicura per i bimbi?

Ecco a cosa fare attenzione Quali sono le regole e gli accorgimenti necessari per garantire un ambiente più naturale e salubre e di conseguenza una cameretta più sana ai nostri bambini? Cosa fare per progettare e realizzare una “cameretta sana” e perché è di fondamentale importanza? Quando si realizza la cameretta, una delle prime preoccupazioni è quella di renderla non solo confortevole, ma soprattutto di proteggere la salute dei bambini, dando loro la possibilità di vivere in un ambiente salubre e quanto più possibile green. Questo perché durante la loro crescita, i bambini trascorrono tantissime ore nella cameretta per riposo, relax, gioco o studio. Quindi, è molto importante creare un luogo sano, che faccia sentire i bambini a loro agio e li tuteli in tutte le loro attività e in ogni fase della loro vita.Quali sono gli accorgimenti per rendere una cameretta sana? Le vernici per una cameretta sana Partiamo dalle pareti. Per dare un aspetto più giocoso e vivace alla cameretta spesso si sceglie di colorare le pareti, per questo motivo non bisogna assolutamente trascurare la qualità e la composizione delle vernici Leggi tutto…

Piante in cucina: quali specie scegliere?

Perfette per dare colore a un ambiente magari monocromatico, le piante in cucina migliorano l’aria indoor. Le piante in cucina devono rispondere a un solo criterio: occupare poco posto ed essere facili da muovere da un ripiano all’altro in caso ci sia necessità di disporre vassoi e si debbano fare preparativi per una cena con molti ospiti. Le piante in cucina devono essere in grado di sopportare sbalzi di temperatura e umidità elevati, specie verso l’alto perché l’accensione del forno e la cottura a vapore possono trasformare l’ambiente in una piccola serra. La scelta più classica di piante per la cucina è rappresentata dai potus; quella più diffusa dalle orchidee, quella più insolita dai lucky bamboo. Potus, caparbi e resistenti Detti anche Scindapsus aureus, per la loro adattabilità sono da sempre una scelta vincente e un tempo correvano sopra i pensili alti formando un festone onnipresente. Richiedono una manutenzione così limitata che è facile dimenticarsene. Più resistenti delle felci all’esposizione diretta ai raggi del sole e alle basse temperature, sopportano meglio gli sbalzi termici e quindi sono più indicati per essere posti vicino alle finestre dove, Leggi tutto…

piante in cucina

Parete dietro al letto soluzioni per rinnovarla

Tinteggiatura a righe, carta da parati, rivestimenti effetto mattone, nicchie arredate: quattro idee per rivoluzionare la parete dietro al letto Intima e dedicata al riposo, la camera da letto è un ambiente importante all’interno di un’abitazione. Pertanto, la parete dietro al letto assume un ruolo di rilievo. Per rinnovarla, dandole un nuovo look, ci sono diverse soluzioni che, seppur influenzate dallo stile personale, devono necessariamente rispettare colori, forme e volumi dell’ambiente circostante, affinché la stanza risulti armonica nel suo insieme di elementi. In alternativa alla classica mano omogenea di colore, la tinteggiatura a righe regala una nuova prospettiva alla parete. Come nell’appartamento qui sotto, in cui per la parete dietro al letto è stata scelta una tinta a bande bianche e grigie, che dilata visivamente le dimensioni della stanza. Come regola generale, è bene prestare attenzione ai metri quadrati a disposizione: meglio optare per nuance chiare, come il tortora, il grigio o il crema, per allargare l’ambiente. Nel bilocale della foto sotto, la parete della camera da letto è stata valorizzata da una carta da parati scenografica, che cattura l’attenzione appena si varca l’ingresso della Leggi tutto…

cucina composizioni

Le composizioni tipo di una cucina

Le composizioni tipo di una cucina La cucina lineare È ideale in presenza di spazi lunghi e stretti o quando c’è una sola parete utile, tutta da personalizzare. Per flussi ottimali, meglio se il piano di lavoro prevede un’area di appoggio e preparazione dei cibi fra lavaggio e cottura. La cucina ad angolo Perfetta anche in spazi ridotti, permette flussi di spostamento ottimali con lavello, fornelli e frigorifero vicini e una zona operativa nel mezzo. Molto pratico il forno incassato nei mobili a colonna. La cucina con penisola È usata soprattutto negli spazi aperti quando living e cucina sono comunicanti così il piano sporgente è utile sia come piano snack che di lavoro. È consigliabile una cappa dall’alto potere aspirante. La cucina con isola È perfetta per la convivialità, richiede spazi ampi e una particolare attenzione agli impianti elettrico e idraulico, che andrebbero predisposti sin dal progetto dell’ambiente.

Lavello Box Center di Franke

Box Center è l’innovativo progetto Franke dedicato a chi vive con passione la cucina, per configurare l’area di lavoro con la massima personalizzazione, anche in pochissimo spazio L’area del lavello diventa il cuore della cucina con il Box Center di Franke, progetto nato con l’obiettivo di ottimizzare lo spazio senza rinunciare alla funzionalità e alla personalizzazione. Il piacere di dedicarsi alla cucina, alla fase coinvolgente e creativa della preparazione, con Box Center è potenziato grazie alla multifunzionalità intelligente di questo lavello che esprime perfettamente il dna di Franke, marchio leader mondiale nella produzione di lavelli ed elettrodomestici di alta gamma. Box Center è molto più di un lavello, è una vera e propria workstation dedicata a tutte le operazioni che precedono la cottura, concentrata in un unico spazio ed equipaggiata con tutto l’occorrente. Dal punto di vista costruttivo-progettuale Box Center è il risultato di un intelligente gioco di incastri che permette di avere direttamente nel lavello tutti gli strumenti necessari alla preparazione del cibo. Realizzato in acciaio inox, ospita all’interno di una seconda vasca (dotata di scarico) una gamma di accessori esclusivi, inseriti verticalmente nella cover in acciaio inox che la Leggi tutto…

Franke boxcenter