it Italian

Ideali per il Soggiorno

Per il soggiorno sceglierei sicuramente una tenda morbida.

Adatta per la Cucina

Per la cucina una tenda morbida o una a rullo, a seconda delle esigenze. L’approccio migliore prevede di non usare troppe tipologie in casa, massimo 2, soprattutto in ambienti attigui tipo cucina e living open space.

La migliore scelta per la Camera da letto

Per la camera da letto o la cameretta, meglio una tenda morbida a doppio telo con la possibilità di oscurare la stanza con facilità.

Una valida opzione per il Bagno

Per il bagno, va bene una tenda a rullo, a pacchetto o veneziana.

Tipologie tende moderne

Eccole:

  • Tende morbide o arricciate
  • Tende a rullo
  • Tende a pacchetto
  • Tende a pannello
  • Veneziane (orizzontali e verticali)

Tende morbide

Sono di sicuro le più diffuse e le più versatili, soprattutto in presenza di porte e finestre dal passaggio frequente.

Le tende a calate, o teli, si utilizzano per stanze giorno e notte eleganti, con la possibilità di farle cadere in modo sinuoso sul pavimento (di circa 10-15cm in più). Non a tutti piace questa caratteristica, per molti è poco igienica, ma di sicuro rende l’ambiente più ricercato e si sposa benissimo in camere ampie e con finestre grandi.

tenda morbida a doppio telo

Le possibilità di comporle sono tantissime, dal singolo telo a quello doppio o triplo, con tessuti di tutti i tipi e bastoni di tutte le forme e materiali.

Per i modelli a sfioro pavimento (non di appoggio, morbide) è bene evitare l’utilizzo di tessuti come lino o cotone con forme asimmetriche o troppo stropicciati perché al primo lavaggio potrebbero perdere le loro dimensioni di partenza e risultare difettose. Il lino, si sa, tende ad accorciarsi e dunque la tenda stessa potrebbe esserne compromessa.

A livello di composizione, è possibile ospitare una o più arricciature anche per risolvere i problemi di esagerata luminosità o privacy.

Le arricciature possono essere diverse: piega baciata, piega piatta, piega a ventaglio, oppure annodate, inclinate e tantissime altre varianti.

Le tende morbide hanno la capacità di rendere l’ambiente meno spigoloso, più caldo e più alto, soprattutto quando toccano il pavimento. Sono dunque perfette per un appartamento contemporaneo.

Come scegliere abbinamenti colori delle tende 

Nella scelta dei colori è bene non esulare troppo dalla palette della camera: ad esempio, installare una tenda rossa in un interno total white è un azzardo. Le tende devono accompagnare con pacatezza i colori degli interni, differenziandosi nei toni e nelle nuances, ma mai stravolgendo la composizione cromatica originaria.

Non fanno eccezione persino le tende contemporanee molto decorate, con stampe jungle o floreali. Il segreto per coordinarle con il contesto è di usare una palette colori caratterizzante per tutta la camera. Non va bene invece scegliere una tenda stampata senza che nessuno dei suoi toni sia presente nella stanza.

Se scegli un colore neutro (bianco, grigio, avorio, beige, tortora…) non hai bisogno di richiamare il colore specifico negli arredi o nei complementi.

Se scegli di utilizzare tende completamente bianche, puoi decidere per un tessuto con trame in controluce, da preferire sempre naturali, come quelle dei lini pregiati e dei cotoni. Le damascature, i disegni floreali o geometrici molto evidenti non sono un segno di grande eleganza.

Tende a rullo

Le tende a rullo sono tende-non-tende, utilizzate per finestre grandi e in grado di oscurare senza drappeggi, dunque più semplici da pulire.

Tende a rullo

Sono ideali per ambienti maschili, minimalisti, con colori semplici, o stanze in cui è necessaria molta igiene, tipo bagni e cucine. I nuovi meccanismi permettono il controllo da remoto con telecomando, per evitare seccature.

Esistono anche tende a rullo twin che alternano una fascia coprente con una trasparente. Sono pratiche per quelle zone che hanno bisogno di luce, ma necessitano altresì di privacy.

Alcuni modelli di tende a rullo possono essere montate direttamente su vetro, in modo da facilitare l’apertura dell’anta. Si tratta di una soluzione estrema, non moltissimo chic.

Le tende a rullo risolvono i problemi di spazio, perché sono molto compatte, in più tendono ad allargare la percezione degli ambienti, facendo risultare tutto molto più grande, ma più tozzo.

Tende a pacchetto

Le tende a pacchetto sono una variante via di mezzo tra le tende a telo e quelle a rullo.

Tende a pacchetto

Sono adatte per ambienti contemporanei in cui non si vuole osare moltissimo, ma cercare una soluzione più morbida del rullo.

Tende a pannello

Le tende a pannello sono un’alternativa al concetto di tenda morbida arricciata.

Sono costituite da pannelli rigidi scorrevoli (a muro o a soffitto) adatti a grandi vetrate o situazioni in cui è necessario variare la configurazione degli oscuramenti nel corso della giornata.

I pannelli possono essere personalizzati e non è necessaria nessuna cordicina per spostarli.

Veneziane

Le veneziane possono essere orizzontali o verticali e rimangono una soluzione senza tempo.

Sono adatte principalmente ad ambienti ufficio e creano degli effetti di luce/ombra interessanti. La veneziana si fissa alla parete o al soffitto, coprendo l’intera nicchia: soluzione particolarmente decorativa.

Il comando può essere telecomandato o manuale e quando le lamelle sono orizzontali rispetto al pavimento o perpendicolari (in caso di veneziana verticale) permettono una vista totale di ciò che accade fuori.

Stampa la pagina
copy protection